la folle storia dei ragni viaggiatori

dedicato a te, Marco
dedicato a te, Marco

Condizioni meteo? Cielo coperto, temperatura media 2°C
Viveri? Ci sono rimaste 2 ali di mosca, 2 petti di ape, 23 piedi dell’ultimo millepiedi!
Velocità di crociera? Stiamo viaggiando ad una velocità di10 kmh
come? 10 kmh
troppo lenti, accimosca!!!! se non raggiungiamo la velocità giusta rischiamo di cadere nel posto sbagliato, siamo 2000 metri sopra Corso Como!!! maledetta pianura padana!!perché qui non tira vento!!!poveri noi! Grado di trasparenza del filo? Ottima!
Stormi di piccioni all’orizzonte? Nessuno, a no! vedo qualcosa che si avvicina!
Non è un piccione! è l’’elicottero di salvataggio del San Raffaele!!!! Virare virare virare veloci direzione sud!!!!!
Siamo lenti!!!
Posizioniamoci io su un capo e tu sull’altro del filo e facciamolo ondeggiare muovendo tutte le zampette a ritmo di cha cha cha!!!!!
Perché???
Cosi il filo perde un pò quota ed evitiamo l’impatto col mostro elicottero!!!!
Ricevuto!
Ecco,2-3 cha cha cha
2-3 cha cha cha !!! Muovi quelle chiappette! per tutte le falene!!!!più mobilità con quei 10 ossi pelvici che haiiiiii!!!!
Non sento che hai dettoooooo?????!!!!
Più mobilitààààààààààà !!!! più bacinoooooo!!!!!
Va bene, vengo subito a darti il bacinooooooo…
Ma noooooo cosa fai?????? stai fermo liiiiiiiiiii!!!!
Si avvicina il mostroooooooo!
Tieniti forteeeeeeeee!
Che hai dettooooooo?????
Aggrappati ! lo senti tutto questo vento????
Siiiiiiii!!!!stiamo girando velocissimi come un laccio da cow-boy!!!!!! adesso vomito!!!
Le eliche del mostro ci danno il ventoooooooooo!!!!
È veroooooo!!!!!
Ora siamo velocissimi che sballooooooooo!
Si parteeeeee!!!!!!

Vado a letto e mi risveglio con lo stesso batticuore, il cielo è coperto da giorni e so che questo conta molto sul mio equilibrio tuttavia non riesco a trovare il buono di questa pioggia! Questo è strano!
Ho un irrimediabile desiderio di piangere a singhiozzi ma niente! Penso che nonostante tutto mi va anche bene, io almeno riesco a dormire! Intorno a me non sento altro che parlare di licenziamenti, cassaintegrazioni e mobilità! E’ indescrivibile quest’atmosfera da grande fratello, chi verrà eliminato domani?
Ma infondo non è un mio problema, io non rischio di perdere il mio contratto a tempo indeterminato perché io non ho il problema del contratto!!! non ho contratto! Aspetto tutto il giorno il tuo ritorno a casa, ti chiamo sperando di riuscire a dirti che ho bisogno di te, del tuo appoggio, parte la chiamata, rispondi, tu sei dall’altro capo del filo! E sento che in realtà sono io a tenere il timone adesso, sono io che acquisto il senso più profondo di me stesso aiutando te, a sviare la mente, a sorridere un po’! E non mi pesa, anzi! Mi guarisce, mi salva di riflesso!

Come va?
Tutto bene! Ho perso una zampa ma ne ho altre 5 non importa!!! Tu?
Mi gira un po’ la testa, ho una ferita alla zampa, mi secerni un po’ di ragnatela così la ingesso?
Si ! tieni, ti basta?
Grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie…
Ho capito!!!
Grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie…
Prego!

Oooooo!ma dove siamo? Non capisco?
L’eli-mostro ci ha dato la spinta per ritrovare il vento giusto, abbiamo percorso molti molti chilometri!!!
Ma guarda quante case vecchie! Quanti sassi! Attenzione un pino silvestre…
Ecco…Ci siamo impigliati agli aghetti di questo grande pino, va sbrigliata la tela, guarda quanti nodi…
Mettiamoci a lavoro…

Ti ricordi quel gatto accovacciato sul tettuccio di quella fiat panda rossa in Trastevere? Lo trovavamo li ogni mattina! Imperturbabile…ci faceva ridere…sembrava volesse tenere d’occhio l’intero quartiere! Il re gatto di Trastevere! Se penso a quel periodo non riesco a fare a meno di stare bene. Ricordo il balzo che hai fatto quando abbiamo sentito per la prima volta il cannone del Gianicolo, la domenica mezzogiorno!
Che bello attraversare Roma con i trolley che si ribaltano per via dei ciottoli e del peso mal distribuito! Che faccia ho fatto quando ho visto gli stormi di passeri alla stazione termini alle 5 del pomeriggio??!!! Solo tu puoi saperlo…ti faccio dono di tutto il mio stupore, amore mio.

Lecca il dito e controlla il vento, com’è?
Favorevole!!
Partiamo
Vaiiiii…OH!!!Qui si che si sta bene!(inizia un bombardamento in perfetto stile Pearl Harbor)hahahhahahaha!!!!!!!!!aiutoooooooo!!!!
Cazzo cazzo cazzo…siamo sotto attacco!!!!!!!
Ma che succede?
Stormi impazziti di passeri volteggianti, ci stanno cacando addosso quintali di merda!!!!!!!!
A destra!
A sinistra!
Abbassati!
Giuuuuuu!!!schivata per un pelo!!!per tutti i ragni pelosi!è una guerra!!!!!
Sembrano divertirsi quei maledetti uccelli…
Attentoooooooooo!!!!!

Io non sono bravo a fare le sorprese, non sono capace di stupirti con i meravigliosi effetti speciali che tu solo sai.
Tu mi fai a pezzi con una torta allo yogurt, con un pò di pop corn al microonde, con una gita all’Ikea, con un tour en l’air, con un ballo tra due antine dell’armadio! Hai trovato la soluzione ai miei rebus più cazzuti! Sai mimare perfettamente il talento di mister Ripley! Sai leggere divinamente le poesie di Lorca, sei un motivatore di vita! Hai trovato il modo per farmi amare il risveglio del mattino! Sono convinto che noi due in una cavità sotto un quintale di merda non moriremmo amore mio, semmai cominceremmo ad arredare anche questo spazio…

Scava! scava con tutte le zampette prima che la cacca s’indurisca!!!
Che schifo…
Non ci pensare!
Ma fa schifo!
Canta e scava, scava e canta…
Canto e scavo…scavo e scavo…
Bravo così sempre più forte!!!!
Si scavo e scavo…canto e scavo…
Una luce!!!!!
Ci siamooooooooo!!!!

Fino a quanto il cinema Mexico farà le sue magie, sino a quando i ragni voleranno su fili invisibili per chilometri e chilometri, sino a quando l’aereo mi farà paura, sino a quando un finale di un vecchio film sortirà i suoi effetti, sino a quando saremo maestri nel far di necessità virtù, sino a quando Mary Poppins ti farà sentire normale, finchè un vecchio cannone ci farà sobbalzare, finchè non avrò imparato il bresciano con l’accento salentino, nella gioia e nel dolore…

Finchè morte non ci separi.
Tuo ragno co-pilota!

Annunci